Notizie

Casa >  Notizie

Cos'è il Gaussmetro e come funziona

Ora: 21 nov 2023Utenti presenti: 1

In qualità di produttore professionale di magneti, uno degli strumenti più indispensabili per noi è un misuratore di Gauss, perché ogni volta che completiamo la produzione, dobbiamo testare il Gauss o il flusso magnetico di alcuni magneti per garantire che i clienti ricevano i magneti. La migliore qualità, ma hai davvero capito ilGaStrumento di misura USSMETER? In questo blog imparerai alcune conoscenze su Gaussmeter strumenti di misura e il principio di funzionamento degli strumenti di misura Gaussmeter.

1

Quindi prima cerchiamo di capire cos'è uno strumento di misura gaussmetro

I magnetometri gaussiani di oggi sono chiamati gaussimetri e i gaussmetri sono spesso utilizzati per misurare la direzione e l'intensità di campi magnetici relativamente piccoli. Ma rispetto ai magneti con campi magnetici più grandi, sarà necessario un misuratore di Tesla. Un gaussmetro è composto da una sonda/sensore di Gauss, un misuratore e un cavo che collega i due.

Nota: le sonde/sensori gaussiani sono generalmente fragili e devono essere prestati attenzione quando vengono utilizzati.

2

Curiosità: il principio di funzionamento del gaussmetro si basa sull'effetto Hall scoperto da Edwin Hall nel 1879.

La prima persona che ha avuto campi magnetici di risorsa è stato Carl Friedrich Gauss, è anche considerato da molti uno dei più grandi matematici e ha anche sviluppato il primo dispositivo che potrebbe essere utilizzato per misurare la direzione e l'intensità di qualsiasi campo magnetico, che è il magnetometro. È stato sviluppato anche un sistema di unità per misurare il magnetismo e, in suo onore, la moderna unità di misura dell'induzione magnetica o densità di flusso nel sistema metrico (CGS) è chiamata GAUSS. L'unità SI per misurare il flusso magnetico è TESLA (dal nome di Nikola Tesla, il padre dell'elettricità)! E 1 TESLA = 10000 GAUSS.

Come funziona un gaussmetro? Che cos'è l'effetto Hall?

I campi magnetici influenzano il flusso di corrente perché l'elettricità e il magnetismo sono correlati. Quando una corrente elettrica passa attraverso un conduttore perpendicolarmente a un campo magnetico, la forza del campo magnetico spinge gli elettroni su un lato del conduttore. La concentrazione sbilanciata di elettroni produce una tensione misurabile che è direttamente proporzionale all'intensità del campo magnetico e della corrente, ma inversamente proporzionale alla densità di carica e allo spessore del conduttore. Questo effetto è chiamato effetto Hall.

La formula matematica è V = IB/nd, dove "V" è la tensione prodotta, "B" rappresenta l'intensità del campo magnetico, "I" è la corrente, "n" è la densità di carica, "d" è lo spessore del conduttore ed "e" rappresenta una singola carica dell'elettrone.

3

Come funziona un gaussmetro?

La parte più importante di un gaussmetro è la sonda di Hall, che di solito è piatta e quindi più adatta per misurare i campi magnetici trasversali. Ma devi prestare attenzione quando lo usi, perché la sua forma piatta è facile da rompere, quindi devi stare attento quando lo usi. Esistono anche sonde assiali o cilindriche e vengono utilizzate per misurare campi paralleli alla sonda, come quelli all'interno dei solenoidi (bobine cilindriche che diventano magnetiche quando la corrente le attraversa).

Entrambi i tipi possono essere utilizzati per misure generali di campi magnetici, ma le sonde planari o trasversali sono essenziali per misurare i campi magnetici in spazi aperti, comprese piccole lacune all'interno o all'interno di magneti, o per semplici magneti o oggetti ferromagnetici. Le sonde sono fragili, soprattutto quando vengono utilizzate per misurare piccoli campi magnetici, e sono rinforzate con ottone per proteggerle da ambienti difficili.

Il misuratore utilizza una sonda per inviare una corrente di prova attraverso il conduttore, che produce una tensione dovuta all'effetto Hall, che il misuratore registra. Poiché la tensione fluttua ed è raramente statica, i misuratori spesso bloccano le letture ai valori specificati e le registrano insieme al valore di tensione più alto rilevato. Alcuni gaussmetri sono anche in grado di distinguere tra campi AC e DC perché calcolano automaticamente l'RMS (Root Mean Square) del campo AC.

A questo punto potresti chiederti come misurare il Gauss di un magnete in modo corretto e preciso?

1. Accendere il gaussmetro e tenere la sonda: ha il sensore.

2. Posizionare la sonda sul magnete: se si tratta di una sonda Hall, posizionare la sonda in piano sul magnete.

3. Tenere premuto per alcuni secondi per ottenere il valore più alto da misurare.

4

Quelli sopra sono i metodi più comunemente usati per utilizzare un gaussmetro. La maggior parte dei magneti è dotata di valori nominali pre-misurati, ma ricercatori, elettricisti, educatori, progettisti di prodotti e altri trovano i gaussmetri utili durante lo sviluppo o il lavoro su progetti.

Chi ha bisogno di un gaussmetro? Dove può essere utilizzato un gaussmetro?

I gaussimetri sono dispositivi utili per misurare l'intensità del campo magnetico e alcuni possono persino misurare la direzione polare. Un semplice tester di tensione è in realtà un tipo di gaussmetro perché è in grado di rilevare il campo magnetico causato dal

La corrente elettrica generata dal campo. I gaussmetri possono essere utilizzati per misurare:

- Campi magnetici DC e AC (40~500Hz)

- Polarità N/S del magnete CC

- Campo magnetico residuo dopo la lavorazione di parti meccaniche

- Intensità del campo magnetico in applicazioni magnetiche

- Campo magnetico residuo generato dalle sollecitazioni dopo la lavorazione di materiali in acciaio inossidabile

- Forza magnetica dei materiali magnetizzabili

- Magnetismo naturale di vari materiali in acciaio

- Campi magnetici provenienti da motori e altri elettrodomestici

- Intensità del campo magnetico del magnete permanente

- Rilevamento di campi magnetici di dispersione prodotti da magneti superconduttori

Misurazione simultanea della temperatura e dell'intensità magnetica

L'esposizione prolungata ai campi magnetici può essere dannosa per la salute (anche se gli studi non lo hanno ancora stabilito) e, se sei preoccupato per lo stesso, un gaussmetro può anche tornare utile per misurare e regolare l'intensità dei campi magnetici provenienti da vari dispositivi in casa. I gaussmetri sono utilizzati per misurare le radiazioni elettromagnetiche nei luoghi in cui le persone vivono o lavorano e utilizzano i numeri per confrontarli con i limiti degli standard di sicurezza stabiliti da varie direttive o regolamenti globali.

Gli usi industriali dei gaussmetri includono la misurazione precisa e ripetibile della forza magnetica associata all'uso tecnico di magneti permanenti e di qualsiasi componente ferromagnetico. I gaussmetri possono eseguire misurazioni non distruttive del campo magnetico su componenti come motori CC o CA, altoparlanti, circuiti magnetici o relè, interruttori o bobine magnetiche, classificazioni di magneti e persino campi residui o vaganti/di dispersione. Possono anche essere utilizzati con successo per determinare se i campi elettromagnetici statici o dinamici influenzano il funzionamento delle apparecchiature elettroniche di precisione in cui sono installati.


PREV:Cos'è il magnete al neodimio e come funziona

PROSSIMO:Cosa vuoi sapere sul mercato futuro dei magneti NdFeB o dei magneti permanenti

Si prega di lasciare un messaggio

Se avete suggerimenti, non esitate a contattarci

Contattaci
SUPPORTO IT DA

Diritto d'autore 2024 © Shenzhen AIM Magnet Electric Co., LTD  - Informativa sulla privacy

emailgoToTop
×

Richiesta online